Il testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 specifica, all’articolo 17, comma 1, che il datore di lavoro deve compiere una valutazione di tutti i rischi e che il documento di valutazione dei rischi deve riguardare tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori.
(art. 28, comma 1)

Tutte le aziende quindi devono effettuare la valutazione del rischio rumore.
(art. 190, comma 1)

La valutazione deve prendere in considerazione alcuni elementi come: livello, tipologia, durata dell’esposizione al rumore, dispositivi di sicurezza (DPI), informazioni ottenute dalla sorveglianza sanitaria, effetti sulla salute psico-fisica.
La valutazione del rischio rumore deve anche individuare le necessarie forme di prevenzione e protezione dei lavoratori.
I dati ottenuti dalla valutazione, misurazione e calcolo dei livelli di esposizione costituiscono parte integrante del documento di valutazione del rischio.
(art. 181, comma 2)

LINK