I DPI contro le cadute dall’alto svolgono una funzione fondamentale: preservare la sicurezza dei lavoratori operanti in quota attenuando, in caso di possibile caduta, gli effetti sul corpo umano. Tra gli elementi progettati per dissipare l’energia cinetica sviluppata durante la caduta rientra l’assorbitore di energia. A partire da una particolare ricerca condotta dall’ Inail, pubblicata col titolo “Light workers e criticità dell’assorbitore di energia nei sistemi di arresto caduta”, sono stati eseguiti molteplici test di caduta per valutare l’idoneità dell’assorbitore in relazione al peso corporeo del lavoratore. Nei test simulativi, impiegando masse di prove diverse tra loro, fissata un altezza di caduta standard e utilizzato uno stesso tipo di assorbitore, si è riscontrata una variazione della decelerazione e delle forza frenante. Lo studio, in definitiva, evidenzia che sono i light workers, ovvero i lavoratori con peso compreso tra 60 e 80 kg,  i soggetti più a rischio. Essi infatti, a prescindere dalle loro condizioni di salute e caratteristiche fisiche, sono sottoposti ad elevate accelerazioni e a ridotte cadute frenate che possono determinare danni all’organismo.

Richiedi informazioni

Inserisci i tuoi dati per avere maggiori informazioni.

Il/La sottoscritto/a riguardo i consensi relativi al trattamento si esprime come di seguito indicato:
1.relativamente all'uso dei recapiti forniti per l'invio di comunicazioni commerciali o promozionali da parte del Titolare:
Do il consensoNego il consenso
2.relativamente alla comunicazione alle Società Apt Services srl e Apt Antincendio srl i recapiti forniti per l'invio di comunicazioni commerciali:
Do il consensoNego il consenso
3.relativamente all'uso dei propri dati personali per finalità di profilazione:
Do il consensoNego il consenso